Take away

La capacità degli inglesi di fare take away è direttamente proporzionale al loro livello di obesità ed inversamente proporzionale alle loro capacità culinarie.

Fanno take away ovunque. In qualunque fast food, ristorante, caffetteria, negozio, kebabberia ti pongono sempre la medesima domanda: take away or eat in? Sempre. E’ stata una delle prime cose che ho imparato, visto che mi veniva posta ovunque. In italia  abbiamo si le pizze da asporto ma non è una pratica diffusissima. Anche perchè quando compri la pizza da asporto regolamente arriva a casa fredda e rigida. Quindi ti conviene mangiarla in pizzeria.
Inoltre il prezzo del take away è inferiore a quello di eat in.

La conseguenza è si sono inventati contenitori per take away per qualunque cosa: sandwich, pizza, zuppe, fish & chips, frutta, caffè, riso, kebab, succhi, frappè, … ho visto forme assurde. Fin qui tutto bene se non fosse che nel 90% dei casi gli inglesi sono totalmente incapaci di aspettare l’arrivo a casa o in ufficio, e di conseguenza mangiano dove gli capita: autobus, panchine, strada,…
Ogi ero in autobus e c’era sta signora accanto a me che che si mangiava il suo bel pesce fritto con un pizzico si mayonese… avevo una paura che mi schizzasse la salsa sulla giacca… la guardavo malissimo. E poi le mani erano luride: ma come si fa?

Ecco collegato a questo argomento c’è il fatto che la cucina è un luogo di passaggio non di incontro. Mi spiego: si sente poco il rito conviviale del sedersi a tavola, del ritrovarsi. Diamine, il cibo è incontro, ritrovo, socialità. Per me cenare è un rito che ha delle regole e delle abituni ben precise, altrimenti ci riduciamo come delle bestie.
No, qui ho notato che molte persone si avventano sul cibo, con le mani sporche, senza posate, ovunque si trovino. Per fare un esempio, ho notato che nelle famiglie inglesi in cui ho abitato nessuno usava la tovaglia. Peccato che su quel tavolo durante il giorno sostasse anche il gatto o il cane… Ho chiesto un paio di volte il motivo dell’assenza della tovaglia e mi è stato risposto che viene utilizzata solo un paio di volte l’anno, nelle grandi occasioni.
Di seguito non ho mai visto tovaglioli,… questo lo posso anche capire dato che da studente ai tempi dell’università l’ho sempre fatto anche io perchè è più pratico.

Quando mi sono trasferita da Joanna, la mia attuale coinquilina mi ha stupito all’inizio perchè non mangiava mai al tavolo della cucina. Ora quel tavolo non si può proprio definire tavolo, in quanto è più bello da vedere che pratico da usare. Ovviamente non ci sono tovaglie. Per rimediare mi sono iventata un sistema di vassoietti. All’inizio Joanna mi disse che lei non mangiava in cucina ma preferiva cenare a letto davanti alla tv. Fatto che le causava pure difficoltà a digerire e bruciore di stomaco. Ecco dopo 7 mesi si è convertita anche lei alla cena a tavola, seduta; ammette che è una splendida idea e si può anche fare due chiacchiere, ma no… Noi italiani avremo tanti difetti ma l’arte del mangiare bene la conosciamo benissimo!

Take awayultima modifica: 2009-01-25T19:14:00+01:00da sciarpina2
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Take away

  1. Ecco… dopo che ho riso io come una matta leggendo il tuo post (ma anche con la faccia assai schifata :DDDD ) ti faccio ridere io… ho trovato il tuo blog cercando ricette cucinate… con la LAVATRICE!!!!! :*DDD
    Ne stavo parlando con le colleghe e stavamo ridendo a crepapelle ma giuro di averlo visto fare… mi par di ricordare proprio da Jamie Oliver… bah…
    Un saluto dall’Italia ^___^

Lascia un commento