Figli di p… papà

Nella mia esperienza lavorativa ho sempre lavorato in aziende familiari. Senza mezzi  termini penso che siano una delle cose peggiori che esistano a livello di business. Vorrei tanto lavorare in una grande azienda non controllata da una famiglia. Almeno potrei fare un confronto e vedere se si lavora meglio.
Il grande problema di queste aziende sono i figli di p… papà. Nei casi che ho sperimentato c’è un genitore, partito con la valigia di cartone che ha messo in piedi il business con un po’ di astuzia e di fortuna. Poi ci sono i figli, cioè la seconda generazione, nati nella ricchezza che non hanno dovuto fare fatica perchè hanno trovato tutto fatto,… sono cresciuti con il culo nel burro! I figli nonostante siano ormai adulti (20-30 anni) non sono assolutamente interessati al business di famiglia, ma allo stesso tmpo non hanno voglia di mettersi alla prova in un nuovo campo… troppa fatica…
Il mio capo attuale ha una vera e propria tribù di età diversa ma tutti totalmente lontani dall’azienda di famiglia. Nessuno dei figli ha terminato la scuola, non per mancanza di possibilità o capacità, ma semplicemente perchè c’era troppo da sbattersi. Questo non significa che siano stuoidi, sono solo dei gran lazzaroni.
Il capo è sempre scostante con noi dipendenti perchè vorrebbe che al nostro posto lavorassero i suoi figli. In questo modo eviterebbe di pagare gli stipendi a dei veri e propri estranei (cioè noi); ma la verità è che sa benissimo che i suoi figli non sarebbero in grado di muovere un dito. Questa è un boccone amaro che non riesce a mandare giù ma sono letteralmente cazzi suoi… perchè con noi dipendenti è super esigente, mentre ai figli non sa proprio dire di no a nulla.
La conseguenza tangibile di ciò è che sti ragazzi non sono capaci di fare nulla, se non ovviamente spendere soldi!!! La domanda che mi pongo sempre è: come fanno ad occupare le loro giornate se non lavorano e non studiano? ma non si annoiano?
Non sono in grado di fare nulla a livello pratico. Prima di Natale il figlio (quasi trentenne) mi chiama chiedendomi quale era il programma migliore per la sua lavatrice, dato che necessitava di lavarsi i panni… Leggere le sitruzioni no?

La figlia invece ci fa chiamare il taxi per i suoi cagnolini. Non è uno scherzo, carica i cagnolini in taxi per mandarli dalla sorella o dalla zia. Paga la tratta al taxista ma lei non viaggia con i cagnolini. Regolarmente a destinazione c’è qualcuno che aspetta i cuccioli. Vita da cani.

Poi ci sono le innumerevoli multe da pagare, i biglietti aerei,la scuola privata che noi dobbiamo cercare… Di recente ci è pure toccato trovare una palestra… Io non vado in palestra, non me ne intendo proprio, ma mi chiedevo continuamente non andassero loro direttamente così verificavano che ci fossere i corsi ed i servizi che gli interessano.
Penso sempre di più che siano dei veri e propri figli di p…

La cosa che mi stupisce è che per il mio capo noi dipendenti perdiamo tempo, di sicuro se non dovessimo perdere tempo a esaudire i desideri della sua tribù forse avremmo più tempo per seguire il business…

A volte mi chiedo cosa succederebbe se malauguratamente tutta questa fortuna svanisse e si trovassero improvvisamente a dover “lavorare”. LA vita si sa, è piena di sorprese…

Figli di p… papàultima modifica: 2009-01-28T19:15:00+01:00da sciarpina2
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Figli di p… papà

Lascia un commento